gipsy

gipsy

«Vi ho conosciuto a quel party Gipsy, divertente, pieno di colore e musica dei Balcani. L’ospitalità sembrava quella di un ricevimento, ma voi, ironici, avete sdrammatizzato con l’opulenza naif che ha trasformato le vostre carovane parcheggiate in circolo, in un luna park kitsch. Tutto era in movimento intorno ai falò, come in una giostra; una gran festa piena di magia, sempre più vivace, fra oggetti di artigianato e roulotte. Ovunque baldoria, gente eccentrica, anche un po’ hippie. Ora viaggio con la fantasia e immagino il mio futuro nomade

19 Prodotto/I

per pagina

19 Prodotto/I

per pagina